Benvenute!

   È sempre difficile scrivere un post di apertura. Nel blog che ho curato per diversi anni prima di questo, avevo deciso di non farlo, altrimenti non avrei iniziato mai più a scrivere. E nonostante oggi io abbia qualche post di esperienza in più, devo ammettere che ho sempre quella sensazione di non aver preparato tutto a dovere prima di accogliervi in casa.

   Se ci conosciamo già, attraverso OcaGattoLetto,  i social, o di persona, probabilmente sapete benissimo che è proprio così e ve ne sarete fatte una ragione; se invece siete appena arrivate, so che apprezzerete la mia voglia di mettermi in gioco e di veder crescere questo mio piccolo brand, che parte senza un'immagine perfettamente coordinata, con una grafica un po' così e senza nemmeno un negozio vero

   Ma, come diceva il buon Teddy Roosevelt, bisogna fare quello che si può, con quello che si ha, dove ci si trova.


"Do what you can,
with what you have,
where you are"

   Deve esistere per tutti un modo umano, dignitoso e soddisfacente di lavorare e credo che sia diritto e dovere di ognuno cercare di dare il proprio contributo al mondo nel modo più vicino possibile alle proprie attitudini e al proprio talento, col massimo impegno.

   Per me è il progetto di un Piccolo Atelier di Sartoria e Design Artigianale.

   Ho scelto non a caso la parola Atelier: non vuole essere nulla di pretenzioso rispetto ad altre definizioni, ma credo che riesca a mettere perfettamente a fuoco l'esperienza di scegliere un prodotto artigianale, che è sempre un piccolo lusso che ci si concede; non tanto per il prezzo, che non deve per forza essere ingiustificatamente proibitivo, quanto per il privilegio di ricevere, attraverso un capo o un accessorio progettato e realizzato apposta per noi, quelle attenzioni che nessun altro riceverà nello stesso modo.

   Se non avete passato, al contrario di me, la vita a cercare di modificare le vostre curve per poter indossare i vestiti che vi piacevano, siete molto fortunate. Ma l'abito deve vestire noi, parlare di noi; non siamo noi a dover portare in giro un abito, per quanto meraviglioso.

   Vi invito perciò ad iniziare insieme a me l'avventura di un guardaroba fatto a mano, di capi che vi piacciono e che vi stanno bene perché sono solo vostri.

Commenti

  1. In bocca al lupo Amica mia...so come lavori e quanta passione metti....quindi avanti sempre....le tue mani meritano di creare!!!

    RispondiElimina
  2. Carissima Ivana felice di leggerti in questa nuova avventura#!! Ti auguro il meglio con tutto il cuore, ti abbraccio Lory

    RispondiElimina
  3. A me piace tanto quello che fai a sapere il costo di una tua idea non ti
    ho sentita m grazia

    RispondiElimina

Posta un commento